Search
lunedì 17 dicembre 2018
  • :
  • :

VOTA (e commenta) LA PIATTAFORMA UNITARIA CGIL CISL UIL DEL PUBLICO IMPIEGO

 

 

 

 

 

 

VOTA (e commenta) LA PIATTAFORMA UNITARIA CGIL CISL UIL DEL PUBLICO IMPIEGO

 

A TUTTE LE LAVORATRICI E A TUTTI I LAVORATORI DEL MIBAC

Nel corso dei lavori dell’Esecutivo unitario delle categorie del Pubblico Impiego FP Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl e Uilpa,  riunitosi l’altroieri a Roma, è stata approvata una piattaforma unitaria che, partendo dalle valutazioni sulla Manovra 2019, costituisce l’espressione delle proposte – condivise a livello unitario – sulle quali si chiede un confronto con il Governo. Le quattro Federazioni chiedono al Governo di realizzare un intervento di politica economica espansivo che, pur attento alla necessaria quadratura del cerchio dei conti pubblici, sia in grado di superare i vincoli che limitano la capacità di crescita del nostro Paese, favorendo l’occupazione e la ripresa degli investimenti, a partire da quelli pubblici. In particolare, si chiede al Governo di rafforzare l’impegno della manovra di bilancio a sostegno del lavoro pubblico e a favore della modernizzazione e del miglioramento dell’efficacia e dell’efficienza dei servizi pubblici.                                  Per favorire la conoscenza di tale piattaforma e consentire alle lavoratrici e ai lavoratori di esprimere la propria valutazione, è stato realizzato e messo on line il sito unitario di cui al seguente link https://www.contrattiamodiritti.it/  dal quale è possibile scaricare il documento contenente la piattaforma  ed esprimere on line un voto favorevole o contrario.                                          Invitiamo tutte e tutti a dare la massima diffusione a questa iniziativa, con tutti i mezzi a disposizione.

A TUTTE LE LAVORATRICI E A TUTTI I LAVORATORI DEL MIBAC
Si invia, in allegato, il comunicato unitario FP CGIL, CISL FP e UILPA concenente la riunione della Commissione paritetica sull’ordinamento professionale prevista dall’art. 12 del CCNL delle Funzioni Centrali 2016 – 2018.
Si invita alla massima condivisione. COMUNICATO UNITARIO